Un camion passa sotto il controllo del pedaggio

Arriva il pedaggio per i camion di oltre 3,5 tonnellate in Germania

In Germania entrerà presto in vigore una riforma dei pedaggi che prevede l'obbligo di pedaggio per i veicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate. Il pedaggio per la nuova classe di peso inizierà il 1° luglio 2024. Leggete qui quali sono le nuove norme e gli adeguamenti tariffari che in arrivo.

Desiderate ricevere gli ultimi aggiornamenti in merito? Basta registrarsi alla nostra newsletter. In qualità di uno dei maggiori fornitori di servizi di pagamento dei pedaggi in Europa, siamo a vostra disposizione sin d’ora con la nostra consulenza e i nostri servizi gratuiti.

Ricevere aggiornamenti costanti

Registratevi oggi stesso per la semplice soluzione di pedaggio elettronico!

Con il vostro dispositivo di pedaggio, da installare semplicemente sul vostro veicolo, potrete pagare automaticamente tutti i pedaggi. Questo non solo è comodo, fa risparmiare tempo e fatica, ma permette anche di tenere sotto controllo tutti i pedaggi.

Il vostro vantaggio: elaborazione, gestione e trasparenza efficienti per tutte le vostre operazioni di pedaggio.

Pre-registratevi ora per richiedere il vostro dispositivo di pedaggio (unità di bordo) e pagate automaticamente i vostri pedaggi in futuro!

Pre-registratevi qui!

Controllo dei pedaggi

Prima di mettervi in viaggio, è importante verificare se il vostro veicolo è soggetto a pedaggio. Con DKV Mobility potete verificarlo facilmente:

Controllo pedaggi

Panoramica delle tariffe

Sulla base della legge attuale, abbiamo creato una panoramica dei prezzi dei pedaggi in Germania a partire dal 1° luglio 2024.

Scarica le tariffe di pedaggio dal 01.07.2024

È inoltre possibile ottenere informazioni dettagliate sulle tariffedi pedaggio per chilometro attualmente in vigore e sulle classi di inquinanti presso Toll Collect o consultare la tabella dei pedaggi presso l' Ufficio federale della logistica e della mobilità.

Calcolo del costo del pedaggio - Ora anche per i veicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate

Con il calcolatore di pedaggi di DKV CargoApps, non solo potete pianificare i percorsi dei vostri camion e determinare il tempo di percorrenza, ma anche calcolare in anticipo i costi di pedaggio e di esercizio sostenuti per i vostri viaggi. Questo vale anche per i veicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate, che saranno soggetti a pedaggio a partire dal 1° luglio 2024.

Inserite la classe di emissioni di CO2 corrispondente per una ripartizione dettagliata dei costi di pedaggio.

Direttamente a DKV CargoApps

Ulteriori informazioni su DKV CargoApps


Per cosa si deve pagare il pedaggio in Germania?

La nuova regolamentazione dei pedaggi serve a finanziare le infrastrutture di trasporto. Allabase del nuovo adeguamento del calcolo dei pedaggi ci sono sia i requisiti dell'UE sia il cosiddetto rapporto sui costi delle infrastrutture del Ministero federale per gli Affari Digitali e dei Trasporti. Secondo la cosiddetta Direttiva Eurovignette, il pedaggio dei camion deve basarsi sui costi di costruzione, funzionamento, manutenzione ed espansione delle vie di trasporto.

Chi è interessato dal nuovo pedaggio? Quali sono le tratte interessate dal pedaggio?

La nuova normativa sul pedaggio tedesco interesserà anche i veicoli commerciali di peso superiore a 3,5 tonnellate a partire dal luglio 2024. Si tratta diveicoli utilizzati per il trasporto di merci o destinati a questo scopo.

I pedaggi sono applicati su tutte le strade e le autostrade federali. I pedaggi devono essere pagati solo per entrare in una strada, oltre che presso le stazioni di servizio e le aree di servizio associate.

Quando è prevista l'introduzione del pedaggio per i veicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate?

Dal 1° luglio 2024, gli autocarri di peso pari o superiore a 3,5 tonnellate saranno soggetti a pedaggio in Germania. Questo pedaggio si applica sia ai veicoli nazionali che a quelli stranieri. I nuovi pedaggi saranno inoltre differenziati in base alla classe del veicolo e alle emissioni. Ulteriori informazioni sono disponibili alla nostra pagina tematica Pedaggi di CO2 per gli autocarri negli Stati membri dell'UE.

Questo cambiamento pone nuove sfide alla gestione delle flotte: Riguarda principalmente le aziende di trasporto, le flotte logistiche e tutte le aziende con veicoli interessati nelle loro flotte. Tra l'altro, le combinazioni di veicoli sono soggette a pedaggio solo se la tzGm del veicolo trainante è superiore a 3,5 tonnellate. In termini di efficienza economica, tuttavia, le nuove tariffe di pedaggio dovrebbero essere prese in considerazione in futuro quando si pianificano e si calcolano i costi di trasporto nel trasporto merci.

Come si compone il pedaggio? A quanto ammontano i costi di pedaggio per 1 km?

L'attuale tariffa di pedaggio comprende quote per i costi dell'infrastruttura e per l'inquinamento acustico causato (a seconda della classe di peso e, al di sopra delle 18 tonnellate di peso lordo del veicolo, anche del numero di assi), nonché per l'inquinamento atmosferico causato (a seconda della classe di inquinanti) e per l'inquinamento da CO2 (a seconda della classe di emissioni di CO2).

Quali sono gli attuali costi dei pedaggi per i camion in Germania e quanto saranno alti da luglio 2024?

L'importo del pedaggio dipende dalla distanza percorsa e dalla tariffa per chilometro. La tariffa del pedaggio è composta dalle quote per i costi delle emissioni di CO₂, dell'inquinamento atmosferico, dell'inquinamento acustico e delle infrastrutture.

Attualmente sono in vigore leseguenti tariffe, che da luglio saranno estese anche aiveicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate. anche aiveicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate. saranno estese

In quale caso il nuovo pedaggio mi riguarda?

I veicoli commerciali con un peso totale superiore a 3,5 tonnellate (sia veicoli singoli che veicoli a motore in combinazioni di veicoli) dovranno pagare il nuovo pedaggio in Germania a partire da luglio 2024. Si tratta di veicoli utilizzati per il trasporto di merci o destinati a questo scopo.

Che cosa ha a che fare con la massa complessiva del veicolo o con la massa massima a pieno carico tecnicamente ammessa del mio veicolo?

In precedenza, per determinare l'obbligo di pedaggio si utilizzava il peso totale massimo consentito nel Paese di immatricolazione (carta di circolazione parte 1, F2). La nuova legge, che entrerà in vigore il 1° dicembre 2023, modifica questo parametro. La massa complessiva tecnicamente ammessa (carta di circolazione parte 1, F1) è ora determinante per stabilire se un veicolo rientra nella categoria di peso soggetta a pedaggio.

Esiste la possibilità di esenzione dal pedaggio o di altre esenzioni?

È importante sapere che esistono condizioni e requisiti per l'esenzione dal pedaggio.

Le esenzioni dal pedaggio per i mezzi pesanti possono svolgere un ruolo importante, e non solo per le aziende di trasporto o di autotrasporto. I veicoli alimentati con carburanti alternativi, come l'elettricità, sono esenti dai costi di pedaggio. Di seguito troverete una panoramica delle esenzioni già note.

I veicoli a zero emissioni, come i veicoli elettrici e a idrogeno, nonché i veicoli con celle a combustibile a idrogeno, rimarranno esenti dal pedaggio fino al 31 dicembre 2025. A partire dal 1° gennaio 2026, per i veicoli a emissioni zero sarà dovuto il 25% della tariffa parziale di pedaggio per i costi di infrastruttura più le tariffe parziali di pedaggio per l'inquinamento acustico e atmosferico. I veicoli a zero emissioni fino a 4,25 tonnellate tzGm sono permanentemente esenti dal pedaggio.

Veicoli a trazione elettrica

I veicoli a trazione elettrica sono un'alternativa ecologica ai motori a combustione. Sono esenti dal pedaggio fino alla fine del 2025 e poi pagheranno il 25% della tariffa di pedaggio per le infrastrutture più le tariffe per l'inquinamento acustico e atmosferico.

Veicoli a idrogeno (senza emissioni)

L'attuale legge sui pedaggi prevede che i veicoli a emissioni zero siano esenti dall'obbligo di pedaggio fino al 31 dicembre 2025. Dopo questa data, dovranno pagare solo una riduzione del 75% della tariffa di pedaggio per i costi di infrastruttura e tariffe parziali per l'inquinamento atmosferico e acustico.

Esenzioni di legge ai sensi dell'articolo 1 (2) della legge federale sui pedaggi delle strade di grande comunicazione

  • Gli autobus, così come i veicoli delle forze armate, della polizia, della protezione civile e del controllo dei disastri, dei vigili del fuoco e di altri servizi di emergenza e del governo federale sono esenti dal pedaggio.
  • Anche le roulotte e i camper non sono soggetti a pedaggio, a condizione che non siano utilizzati per il trasporto di merci commerciali.
  • I veicoli utilizzati esclusivamente per i servizi di manutenzione e gestione delle strade (compresa la pulizia delle strade e la manutenzione invernale) non devono pagare il pedaggio.
  • Non sono soggetti a pedaggio i veicoli utilizzati dagli impresari di spettacoli e dai circhi.
  • I veicoli utilizzati da organizzazioni no-profit o caritatevoli per il trasporto di aiuti umanitari (per alleviare un'emergenza) sono esenti dal pedaggio.
  • I veicoli agricoli e forestali ai sensi del §2 comma 1 n. 7 della legge sul trasporto di merci su strada e i relativi viaggi a vuoto sono esenti da pedaggio.

Veicoli artigianali

La nuova legge sui pedaggi in Germania continua a prevedere un'esenzione per le imprese artigiane. Tali veicoli rimangono esenti dal pedaggio.

L'esenzione per gli artigiani rappresenta un grande sollievo per le aziende interessate. Allo stesso tempo, non è ancora stato definito chiaramente in quali casi un trasporto rientri in questa esenzione e quali prove debbano essere fornite in questo contesto.

Le autorità competenti stanno attualmente lavorando alla delimitazione esatta. Non appena sarà nota, vi informeremo naturalmente qui.

Posso immatricolare il mio veicolo esente dal pedaggio?

Leaziende e i proprietari di veicoli non soggetti a pedaggio possono inserirli volontariamente in un elenco Toll Collect .La registrazione evita controlli inutili e fa risparmiare tempo e fatica. La registrazione è valida per un massimo di due anni e non può essere prorogata.

L’esenzione per gli artigiani

In alcuni casi gli artigiani in Germania sono esentati dal pedaggio a partire da 3,5 tonnellate – Una panoramica

L’esenzione per gli artigiani è un esonero dal pedaggio tedesco a partire da 3,5 tonnellate applicata al tragitto. In altre parole, in presenza di determinate condizioni i tragitti percorsi da veicoli di artigiani possono essere esentati dal pedaggio.

L’esenzione riguarda i veicoli con massa totale tecnicamente ammissibile superiore a 3,5 e inferiore a 7,5 tonnellate, impiegati da aziende artigiane.

  • I trasporti di materiale, attrezzature o macchinari necessari per servizi o prestazioni lavorative dell’azienda artigianale (incl. utensili, strumenti di lavoro, ricambi, materiali edili, cavi, attrezzi o accessori)
  • I trasporti di beni realizzati artigianalmente, che siano stati prodotti, lavorati o riparati nella propria azienda artigianale
  • Sono esenti da pedaggio anche i viaggi di ritorno e i viaggi a vuoto, se direttamente collegati alle attività artigianali o alla consegna di beni prodotti artigianalmente

  • Le consegne di beni prodotti industrialmente
  • Trasporti commerciali per conto terzi
  • Attività ausiliarie nell’ambito dell’attività globale dell’azienda
  • Continuano a essere soggetti a pedaggi anche i viaggi in officina, i viaggi di trasferimento o privati eseguiti con veicoli di aziende artigiane
  • In caso di viaggi misti è determinante lo scopo principale del viaggio (deve prevalere la parte artigianale)

Per sapere se si rientra nell’esenzione per gli artigiani e per ulteriori informazioni consultare la pagina delle FAQ di Toll Collect.

Per l’esenzione per gli artigiani possono servire, ad es.

  • la tessera di artigiano/commerciante
  • l’iscrizione al registro delle imprese (copia)
  • bolle di consegna
  • ordini dei clienti

IMPORTANTE:

Queste informazioni mostrano una panoramica iniziale. Per ulteriori informazioni consultare la pagina delle FAQ di Toll Collect . Per ulteriori domande sulla propria situazione individuale e sulla registrazione del veicolo dell’azienda artigiana (vedi sotto), rivolgersi direttamente a Toll Collect.

Registrazione di veicoli per l’esenzione per gli artigiani

Come si segnalano i veicoli di aziende artigianali per beneficiare dell’esenzione per artigiani?

La segnalazione dei veicoli di aziende artigianali si effettua online tramite il sito web di Toll Collect ed è facoltativa. Tuttavia, a lungo termine può far risparmiare tempo e denaro, ad esempio riducendo al minimo le procedure ufficiali.

A cosa serve la segnalazione?

  • A registrare i veicoli e beneficiare dell’esenzione per gli artigiani
  • A superare più rapidamente i controlli del pedaggio ed evitare interruzioni
  • A evitare inutili procedure ufficiali grazie alla trasparenza

Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina delle domande di Toll Collect sul tema «Segnalazione dei veicoli artigianali» . Qui potete vedere cosa serve per effettuare la segnalazione e a cosa bisogna prestare attenzione.

Come si pagano i nuovi pedaggi in Germania?

In Germania i pedaggi vengono riscossi elettronicamente. Per questo motivo è utile un dispositivo di pedaggio, noto anche come OBU (unità di bordo). Il dispositivo è installato sul veicolo e invia i dati del pedaggio al centro di riscossione centrale, che calcola l'importo dovuto ed emette la fattura corrispondente.

Toll Collect raccoglie principalmente i pedaggi in modo automatico tramite l'unità di bordo. Un'altra possibilità è quella di prenotare il transito online o tramite un'app. In ognuno di questi casi, è possibile pagare il pedaggio con la DKV Card. DKV offre assistenza per la registrazione e si occupa della fatturazione. Anche le soluzioni di pedaggio proprie di DKV, come il DKV BOX EUROPE, sono un'opzione frequentemente utilizzata. Per maggiori informazioni sul DKV BOX EUROPE cliccare qui.

Quali sono i vantaggi di un OBU?

L’OBU è un dispositivo elettronico che viene installato sul vostro veicolo per calcolare e trasmettere automaticamente i pedaggi. Con il proprio dispostivo di pedaggio, è possibile gestire i pedaggi in modo efficiente e conveniente. Inoltre, vi permette di tenere sempre sotto controllo i vostri costi di pedaggio. È possibile tenere traccia di quando e quanto spesso si sono utilizzate le strade e di quanto si è dovuto pagare. In questo modo è più facile controllare e pianificare i costi sostenuti. Se utilizzato regolarmente, il dispositivo di pedaggio è un buon modo per risparmiare tempo e fatica.

Quale soluzione di pedaggio DKV Mobility è quella giusta per il mio veicolo?

Il nostro obiettivo è quello di offrirvi la soluzione di pedaggio più conveniente per ogni tipo di veicolo, in tutta Europa.

DKV offre da 18 anni un servizio di fatturazione affidabile per la riscossione dei pedaggi tramite la OBU Toll Collect. Questa soluzione potrebbe fare al caso vostro se i vostri veicoli circolano principalmente in Germania.

I vostri veicoli viaggiano contemporaneamente in altri Paesi europei? Abbiamo la soluzione con il DKV Box EUROPE! Il pedaggio viene registrato elettronicamente con un solo dispositivo e potete tenere traccia di tutte le transazioni nel vostro conto cliente.

In ogni caso, beneficiate di una fatturazione chiara, di un comodo pagamento tramite DKV e di un consulente affidabile al vostro fianco.

Contattateci

Cosa devo tenere presente quando registro i miei veicoli per il nuovo pedaggio?

I tassi di CO2 sono una componente decisiva nel calcolo dei costi di pedaggio per il vostro veicolo. In futuro, al momento dell'ordinazione del pedaggio, dovrete indicare la classe di CO2 del vostro veicolo.

Per sapere tutto quello che c'è da sapere sulle nuove classi di CO2 e sulla futura registrazione e fatturazione del pedaggio CO2, consultate la nostra pagina tematica "Il nuovo pedaggio per gli autocarri dipendente dalla CO2 in Germania".

La nuova regolamentazione dei pedaggi serve a finanziare le infrastrutture di trasporto. Allabase del nuovo adeguamento del calcolo dei pedaggi ci sono sia i requisiti dell'UE sia il cosiddetto rapporto sui costi delle infrastrutture del Ministero federale per gli Affari Digitali e dei Trasporti. Secondo la cosiddetta Direttiva Eurovignette, il pedaggio dei camion deve basarsi sui costi di costruzione, funzionamento, manutenzione ed espansione delle vie di trasporto.

La nuova normativa sul pedaggio tedesco interesserà anche i veicoli commerciali di peso superiore a 3,5 tonnellate a partire dal luglio 2024. Si tratta diveicoli utilizzati per il trasporto di merci o destinati a questo scopo.

I pedaggi sono applicati su tutte le strade e le autostrade federali. I pedaggi devono essere pagati anche solo per entrare in una strada, oltre che nelle relative stazioni di servizio e aree di servizio.

Dal 01.07.2024

L'attuale tariffa di pedaggio comprende quote per i costi dell'infrastruttura e per l'inquinamento acustico causato (a seconda della classe di peso e, oltre le 18 tonnellate di peso lordo del veicolo, anche del numero di assi), nonché per l'inquinamento atmosferico e l'inquinamento da CO2 causato. Questa quota dipende dalla classificazione di un veicolo in una delle sei categorie di inquinanti (da A a F).

L'importo esatto del pedaggio per i camion dipende da vari fattori, come la classe del veicolo e le rispettive emissioni inquinanti di un camion - o il percorso interessato.

Attualmente si applicano le seguenti tariffe, che da luglio saranno estese per includere le tariffe per i veicoli con più di 3,5 tonnellate.

I veicoli commerciali con peso lordo superiore a 3,5 tonnellate dovranno pagare il nuovo pedaggio in Germania a partire dal luglio 2024. Si tratta di veicoli utilizzati per il trasporto di merci o destinati a questo scopo.

Finora, per determinare l'obbligo di pedaggio si utilizzava il peso totale massimo consentito nel Paese di immatricolazione (carta di circolazione parte 1, F2). La nuova legge, che entrerà in vigore il 1° dicembre 2023, modifica questo parametro. La massa complessiva tecnicamente ammessa (carta di circolazione parte 1, F1) è ora determinante per stabilire se un veicolo rientra nella classe di peso soggetta a pedaggio.

È importante sapere che esistono condizioni e requisiti per l'esenzione dal pedaggio.

Le esenzioni dal pedaggio per i mezzi pesanti possono svolgere un ruolo importante, e non solo per le aziende di trasporto o di autotrasporto. I veicoli alimentati con carburanti alternativi, come il gas naturale o l'elettricità, sono esenti dai costi di pedaggio. Qui troverete una panoramica delle esenzioni già note.

I veicoli a trazione elettrica sono esenti dall'obbligo di pedaggio.

I veicoli a trazione elettrica sono un'alternativa ecologica ai motori a combustione. Anche in base alla nuova legislazione, sono completamente esenti dal pedaggio per un periodo illimitato. Secondo la Sezione 2 No. 1 della Legge sulla Mobilità Elettrica, i veicoli ad alimentazione elettrica comprendono i veicoli elettrici a batteria pura, i veicoli ibridi a ricarica esterna e i veicoli a celle a combustibile. Anche i camion elettrici alimentati a batteria non sono soggetti al pedaggio.

Veicoli a idrogeno (senza emissioni)

L'attuale progetto di legge del governo tedesco prevede che i veicoli a emissioni zero siano esenti da pedaggio fino al 31 dicembre 2025. Dopo questa data, si pagherà solo una riduzione del 75% del tasso di pedaggio per i costi delle infrastrutture e tassi parziali per l'inquinamento atmosferico e acustico.

Esenzioni legali ai sensi dell'articolo 1 (2) della legge federale sui pedaggi delle strade di grande comunicazione

  • Sono esenti dal pedaggio gli autobus, le roulotte e i veicoli delle forze armate, della polizia, della protezione civile e del controllo dei disastri, dei vigili del fuoco e di altri servizi di emergenza e del governo federale.
  • I veicoli utilizzati esclusivamente per i servizi di manutenzione e gestione delle strade (compresa la pulizia delle strade e la manutenzione invernale) non devono pagare il pedaggio.
  • Non sono soggetti a pedaggio i veicoli utilizzati dagli impresari di spettacoli e dai circhi.
  • I veicoli utilizzati da organizzazioni no-profit o caritatevoli per il trasporto di aiuti umanitari (per alleviare un'emergenza) sono esenti dal pedaggio.
  • I veicoli agricoli e forestali ai sensi del §2 comma 1 n. 7 della legge sul trasporto di merci su strada e i relativi viaggi a vuoto sono esenti da pedaggio.

Stato del regolamento di esenzione per i veicoli artigianali

La nuova legge sui pedaggi in Germania continua a prevedere un'esenzione per le imprese artigiane. Tali veicoli rimangono esenti dal pedaggio.

Qui troverete diversi dettagli della legge sull'esenzione per i commercianti: tra le altre cose, si afferma che l'esenzione non si applica se il conducente è un autista professionista. Ciò significa che: se si tratta di un viaggio di consegna, il trasporto stesso non deve essere un trasporto commerciale da parte di un'azienda di trasporti. Il trasporto non può essere effettuato per conto di terzi dietro compenso. Il conducente stesso deve esercitare un mestiere specializzato ai sensi del Codice dell'Artigianato. Si legge inoltre: "In linea di principio, il conducente deve partecipare al trattamento, alla trasformazione o all'utilizzo della merce trasportata oltre che al trasporto" Per un'ulteriore delimitazione, si distingue anche tra produzione artigianale e industriale e si fa riferimento alle "Linee guida sulla delimitazione di artigianato, industria, commercio e servizi " dell'Associazione delle Camere dell'Industria e del Commercio tedesche (DIHK) e dell'Associazione delle Camere dell'Artigianato tedesche (DHKT). Anche l'Associazione delle Camere dell'Artigianato tedesche fornisce le informazioni pertinenti con la sua guida alla delimitazione "Il commercio dalla A alla Z", disponibile presso la ZDH (Confederazione tedesca dell'artigianato) .

Posso immatricolare il mio veicolo esente dal pedaggio?

Leaziende e i proprietari di veicoli non soggetti a pedaggio possono inserirli volontariamente in un elenco Toll Collect . La registrazione evita controlli inutili e fa risparmiare tempo e fatica. La registrazione è valida per un massimo di due anni e non può essere prorogata.

In Germania i pedaggi vengono riscossi elettronicamente. È quindi necessario un dispositivo di pedaggio, noto anche come OBU (unità di bordo). Il dispositivo è installato sul veicolo e invia i dati del pedaggio al centro di riscossione centrale, che calcola l'importo dovuto ed emette la fattura corrispondente.

Toll Collect raccoglie principalmente i pedaggi in modo automatico tramite l'unità di bordo. Un'altra possibilità è quella di prenotare il transito online o tramite un'app. In ognuno di questi casi, è possibile pagare il pedaggio con la DKV Card. DKV offre assistenza per la registrazione e gestisce la fatturazione per voi. Anche le soluzioni di pedaggio proprie di DKV, come il DKV BOX EUROPE, sono un'opzione frequentemente utilizzata Per maggiori informazioni sul DKV BOX EUROPE cliccare qui.

L’OBU è un dispositivo elettronico che viene installato sul vostro veicolo per calcolare e trasmettere automaticamente i pedaggi. Con il proprio dispostivo di pedaggio, è possibile gestire i pedaggi in modo efficiente e conveniente. Inoltre, vi permette di tenere sempre sotto controllo i vostri costi di pedaggio. È possibile tenere traccia di quando e quante volte si sono utilizzate le strade e di quanto si è dovuto pagare. In questo modo è più facile controllare e pianificare i costi sostenuti. Se utilizzato regolarmente, il dispositivo di pedaggio è un buon modo per risparmiare tempo e fatica.

Il nostro obiettivo è quello di offrirvi la soluzione di pedaggio più conveniente per ogni tipo di veicolo, in tutta Europa.

Da 18 anni DKV offre un servizio di fatturazione affidabile per la riscossione dei pedaggi attraverso la OBU Toll Collect. Questa soluzione potrebbe fare al caso vostro se i vostri veicoli circolano principalmente in Germania.

I vostri veicoli viaggiano contemporaneamente in altri Paesi europei? Abbiamo la soluzione con il DKV Box EUROPE! Il pedaggio viene registrato elettronicamente con un solo dispositivo e potete tenere traccia di tutte le transazioni nel vostro conto cliente.

In ogni caso, beneficiate di una fatturazione chiara, di un comodo pagamento tramite DKV e di un consulente affidabile al vostro fianco.

Contattateci

I tassi di CO2 sono una componente decisiva nel calcolo dei costi di pedaggio per il vostro veicolo. In futuro, al momento dell'ordinazione del pedaggio, dovrete indicare la classe di CO2 del vostro veicolo.

Potete scoprire tutto quello che c'è da sapere sulle nuove classi di CO2 e sulla futura registrazione e fatturazione del pedaggio CO2 nella nostra pagina speciale "Il nuovo pedaggio per gli autocarri dipendente dalla CO2 in Germania".

Iscriviti subito alla newsletter del pedaggio!